LA Turchia sollecita il nuovo procuratore generale degli Stati Uniti ad estradare Gulen

ANKARA

Giovedì, il ministro della giustizia turco ha chiesto al nuovo procuratore generale statunitense Jeff Session di estradare il principale sospettato per orchestrare il tentato colpo di stato di luglio.

Bekir Bozdag ha detto che il ritorno della Fetullah Gulen, in Pennsylvania, in Turchia, “contribuirebbe notevolmente allo sviluppo delle relazioni bilaterali tra i due paesi”.

Gulen è stato nominato leader dell’Organizzazione terroristica dei Fetullah (FETO) che Ankara è responsabile per il colpo di stato fallito, in cui 248 persone sono state martirizzate. Ha vissuto negli Stati Uniti dal 1999.

In una lettera a Session, che è stata confermata come il massimo ufficiale degli Stati Uniti l’8 febbraio, Bozdag ha dichiarato: “Credo sinceramente che tu possa compiere meritatamente questo incarico con la tua profonda esperienza professionale e con una brillante carriera legale e relazioni amichevoli tra i nostri paesi continuerà durante il tuo mandato.

“L’estradizione di Gulen contribuirà notevolmente allo sviluppo delle relazioni bilaterali tra i due paesi”.

Nella lettera, una copia della quale è stata inviata per posta elettronica all’Agenzia Anadolu, Bozdag ha aggiunto: “Secondo gli accordi bilaterali tra noi, è importante finalizzare il processo di arresto provvisorio e di estradizione in modo rapido e positivo.

“Pertanto, vorrei dire che la nostra sincera cooperazione contro ogni tipo di minaccia terroristica per i nostri paesi migliorerà le nostre attuali relazioni bilaterali”.

Oltre al tentativo di colpo di stato, la Turchia accusa il FETO di essere dietro una lunga campagna per rovesciare lo stato attraverso l’infiltrazione delle istituzioni turche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *